sabato 21 novembre 2009

milano curiosa

Quasi due mesi dall'ultimo mio post... me ne vergogno. Purtroppo tra il cambio casa e il lavoro non è facile trovare il tempo per raccogliere i pensieri e buttarli in questo spazio.

Ma il non scrivere sul blog non significa che ho abbandonato il servizio... anzi. In questi due mesi ho continuato, a fasi alterne, ad utilizzare BikeMi per tornare dal lavoro e, in alcuni casi quando Nicole non stava bene, anche per recarmi al lavoro. Per gli amanti della statistica posso dire che le esperienze che ho avuto sono state tendenzialmente positive: a parte qualche caso particolare caratterizzato da un sellino inutilizzabile, un cambio difettoso e gomma quasi totalmente sgonfia, mi ritengo soddisfatto.
Gomme poco gonfie e sellini che spesso non rimangono bloccati sono i due problemi più comuni o, forse, che più mi colpiscono a causa del mio peso e della mia altezza.

Ieri in pausa pranzo sono riuscito, però, a sfruttare ancora una volta BikeMi per fare geocaching. Era da un po' che non lo facevo (soprattutto a causa della prossima casa) e complice un appuntamento saltato, ho deciso di cogliere l'occasione al volo, partendo dalla stazione di San Babila con un percorso che mi ha portato a vedere 3 punti che appartengono all'itinerario Milano Curiosa:
  • Piazza della Scala, per visitare "un litèr in quatèr", ossia il nome che è stato dato alla statua di Leonardo Da Vinci;
  • Piazza dei Mercanti per vedere "la scrofa semilanuta", da molti considerata la base dalla quale abbia realmente origine il nome della città di Milano;
  • Via Cantù per conoscere la "Via di ratt", e la storia che si cela dietro a tale soprannome.
Il tutto in meno di 30 minuti, visto che la bicicletta è stata reinserita nella stazione di partenza dopo 25 minuti. Ammetto che i cache erano facili, dotati di aiuti molto generosi e i luoghi e le storie/curiosità ad essi legati già li conoscevo, per cui la ricerca è stata veloce, ma comunque piacevole.

Non smetterò di stancarmi a ripetere che per informazioni potete scrivermi e visitare il sito ufficiale americano www.geocaching.com e quello ufficiale italaino www.geocaching-italia.com

Nessun commento:

Posta un commento